Corso RSPP Datore di lavoro

Premessa

Il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di:

  • prevenzione e protezione dai rischi
  • primo soccorso
  • prevenzione incendi e di evacuazione.

Per poter svolgere tali compiti, deve prima informare il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

I casi in cui è consentito lo svolgimento diretto del ruolo da parte del datore di lavoro  (art. 34) sono previsti nell’Allegato II D. lgs. 81/08, e sono i seguenti:

  1. Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 Lavoratori
  2. Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
  3. Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
  4. Altre aziende fino a 200 Lavoratori

(1) Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Il Datore di Lavoro che intende svolgere i suddetti compiti, deve frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro.

Ciò è stabilito dall’Accordo del 21/12/2011 tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, ai sensi dell’articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio:

BASSO 16 ore
MEDIO 32 ore
ALTO 48 ore

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO 2002 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio, come riportato nella tabella di cui all’Allegato II dell’Accordo sopracitato del 21/12/2011.